Pasta e patate Ajavdè

Pasta e patate rappresenta il simbolo della cucina napoletana nel mondo.

La cronologia storica colloca la nascita di questa ricetta tra la metà e la fine del ‘700, quando il tubero importato dall’America iniziò a diffondersi in Europa.

Le patate utilizzate in questa ricetta hanno una storia unica nel suo genere, poiché sono prodotte da una cooperativa di comunità sita a Pizzoferrato, in Abruzzo. La Cooperativa Ajavdè nasce nel novembre 2016, in risposta all’esigenza di creare una prospettiva ed una possibilità di rivalutazione per la gente del posto. Partire dalla valorizzazione dei prodotti dei territori è la sfida da affrontare da parte di questa piccola comunità che vuole valorizzare la patata e il fagiolo autoctono di Pizzoferrato, attraverso un punto vendita e la coltivazione.

Pasta e patate_pasqualeIngredienti
350 g di pasta mista
400 g di patate
40 g di lardo
8 pomodorini
1 cipolla piccola
scorza di parmigiano q.b.
150 g di provola affumicata
sale
pepe
basilico

Procedimento
Tagliate il lardo a fettine sottili e con un coltello ben affilato “allacciate” il lardo, cioè deve essere ridotto alla consistenza di una pomata.

In una casseruola sciogliete il lardo a fiamma bassa e fate soffriggere la cipolla tagliata fine, aggiungete le patate tagliate a funghetto e i pomodorini. Fate rosolare per qualche minuto anche le patate ed allungate poi con acqua quanto basta per coprire; aggiustate di sale. Coprite e fate cuocere per circa 10 minuti.

Trascorso questo tempo aggiungete la pasta mischiata e aggiungete acqua bollente quanto basta per coprire. Durante la cottura fate attenzione che l’acqua superi sempre di poco la pasta, se l’acqua scende sotto il livello della pasta aggiungetene altra (bollente).

Quattro o cinque minuti prima del termine di cottura spegnete la fiamma, aggiungete le scorze di parmigiano a dadini che avete precedentemente ben grattato, coprite con un coperchio e lasciate riposare per circa sette minuti. In questo tempo di riposo, anche se la fiamma è spenta, la pasta continua a cuocere e ad assorbire acqua e condimento.

Trascorso il tempo aggiungete pepe, provola affumicata tagliata a dadini e basilico fresco.

Mescolate con un cucchiaio di legno per amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Servite guarnendo con altro basilico.

Autore: Pasquale Alberico
Blog: I Sapori del Meditrraneo

Leave a Reply

Your email address will not be published.