Chicche di pane con zucca, salsiccia e funghi

In cucina, si sa, non si butta via niente… men che meno il pane raffermo.

Con il pane avanzato, infatti, si possono realizzare ricette semplici dall’antipasto al dolce, economiche, ma soprattutto gustose!

Qui la mia proposta per un primo piatto “di recupero” diverso dal solito che racchiude i sapori tipici autunnali.

chiccheIngredienti
(dosi per 6 persone)

250 g di pane raffermo
80 gr di zucca
200 gr di salsiccia
350 gr di farina
1 cipollotto di Tropea
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 uova
pane grattugiato q.b.
erba cipollina q.b.
latte q.b.
sale fino
Per il condimento:
400 gr di pelati o passata di pomodori
250 gr di salsiccia
30 gr di funghi porcini secchi
1 scalogno
1 rametto di rosmarino
olio evo – sale

Procedimento

Per le chicche: dal pane raffermo eliminare la crosta più dura, tagliare a pezzetti e lasciare ammorbidire nel latte.
Pulire la zucca: eliminare buccia, semi e tagliare a cubetti piccoli piccoli.
Sbriciolare la salsiccia e tritare il cipollotto.

In una padella scaldare l’olio ed unire zucca, scalogno e salsiccia. Mescolare e rosolare per qualche minuto.

In una ciotola versare la farina, le uova, il pane strizzato, la salsiccia rosolata, il parmigiano, l’erba cipollina (o un’altra erba di vostro gusto), aggiustare di sale e mescolare bene tutti gli ingredienti (il composto risulterà morbido e un po’ appiccicoso. Se troppo molle aggiungere ancora poca farina. Al contrario, se troppo poco molle, aggiungere un goccio di latte). Riporre il ripieno in frigo per circa 1 ora.

Trascorso il tempo di riposo, versare in una ciotola il pane grattugiato. Con l’ausilio di 2 cucchiaini, prelevare un po’ di composto, impanare e con le mani dare una forma leggermente allungata (a piacere, potete dare la forma di palline o dei classici canederli). Continuare fino a terminare tutti gli ingredienti e lasciare riposare in frigo fino al momento di cucinarli (possono essere preparati anche il giorno prima).

Preparare il condimento: tritare separatamente rosmarino e scalogno. Ammollare i funghi nell’acqua, scolare, tritare e filtrare l’acqua.

In un tegame versare un filo d’olio, aggiungere lo scalogno e poco rosmarino tritato. Lasciare insaporire mescolando pochi minuti, poi unire la salsiccia sbriciolata e i funghi tritati.

Versare una parte di acqua filtrata, la passata e la rimanenza di rosmarino. Aggiustare di sale e proseguire la cottura con il coperchio, a fuoco medio per 15–20 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Lessare le chicche in acqua bollente salata, a cui si aggiunge un cucchiaio d’olio per non farle attaccare. Quando vengono a galla, proseguire la cottura ancora per qualche minuto. Scolare direttamente nel tegame con il sugo, unire il parmigiano e mantecare. Comporre i piatti e portare in tavola!

Autore: Fernanda Demuru
Blog: Il Leccapentole… e le sue padelle

Leave a Reply

Your email address will not be published.