Pasta fredda in barattolo pronto mare

Con giugno si entra nell’estate e spesso preferiamo preparare piatti freschi e appetitosi, utili anche da mangiare sulla spiaggia!

Per questa ricetta ho scelto il formato calamarata della O.P. Daunia&Bio, trafilata al bronzo e dalla essiccazione lenta: la pasta con l’anima!
La nota piccante e decisa della pasta viene dal Chile Chipotle della Masseria Bosco delle Rose, dalla particolare nota affumicata che caratterizza la ricetta. I peperoncini che sono all’interno si possono spezzettare per una piccantezza più accentuata!
Per condire la pasta e gli ingredienti nella cottura ho impiegato l’olio dell’Azienda Agricola Masseriola, un prodotto DOP biologico e spremuto a freddo.

La ricetta è modulabile a seconda delle necessità e dei gusti. Per un piatto più leggero si può utilizzare il tonno al naturale al posto di quello sott’olio mentre, se si vuole più ricco, si possono aggiungere uova sode e formaggio caprino a dadini, come la feta.

La particolarità è data dai pomodori al forno, che formano una ricetta a sé, molto semplice ma saporita e perfetta anche per un aperitivo, un antipasto, un contorno o anche una bruschetta!

Ingredienti
(dosi per 4 persone)
Calamarata della Cooperativa Daunia&Bio, grammi 320
Tonno sott’olio o al naturale, 280 grammi sgocciolato
Olive taggiasche, 100 grammi
Pomodorini maturi, 10
Peperoni, due medi gialli e arancioni
Cetriolo, uno
Chile chipotle bio della Masseria Bosco delle Rose, q.b.
Cipolla di Tropea, 2 piccole
Pangrattato, q.b.
Olio Azienda Agricola Miologica Masseriola, q.b.
Sale, q.b.

Procedimento
Portare a bollore abbondante acqua salata e cuocere la calamarata per 20 minuti.
Scolarla e raffreddarla sotto l’acqua corrente. Condirla con l’olio.

Pomodori.
Lavare e asciugare i pomodorini e tagliarli a metà.
Svuotarli dai semi, salarli, cospargerli di pangrattato e riempirli con il chile chipotle, dosando la quantità a seconda del grado di piccantezza che si desidera. Io ho utilizzato mezzo cucchiaino per ogni metà pomodorino.

Peperoni.
Lavare i peperoni, asportare la calotta e togliere i filamenti.
Tagliarli a pezzi.

Foderare la griglia del forno con un foglio di carta alimentare e disporre sopra i pomodori e i peperoni.

Oliare leggermente e infornare a 200 gradi per 15 minuti circa, girando i peperoni a metà cottura.
Far raffreddare.

Pelare il cetriolo e tagliarlo a dadini. Se si desidera che sia più digeribile, metterlo sotto sale: io ho preferito evitarlo per non inumidire la pasta.

Spezzettare il tonno.

Sbucciare le cipolle e tagliarle a rondelle.

Disporre la pasta alternata ai vari ingredienti in un barattolo, se si vuole utilizzarla per l’asporto, o in ciotole individuali e decorare con foglioline di menta.

Autore: Francesca Vassallo
Blog: La Maggiorana Persa


Contatta subito le aziende per acquistare i loro prodotti!

O.P. Daunia&Bio
E-mail: info@dauniaebio.com

Masseria Bosco delle Rose
E-mail: liliana@boscodellerose.it

Masseriola Az. Agr. Biologica
E-mail: info@masseriola.com

Si ringraziano le aziende e le cooperative per la fornitura degli ingredienti per la realizzazione della ricetta.

Leave a Reply

Your email address will not be published.