Polpette di polpo

Le polpette a base di polpo sono un piatto tipico del Giappone.

Spesso le ordiniamo quando andiamo al ristorante giapponese di fiducia, ma prepararle in casa non è affatto facile mancando, ovviamente, la prelibatezza della materia prima che i giapponesi possono vantare.

Nel tempo, abbiamo provato a realizzarle discostandoci anche molto dalla ricetta, ma ottenendo comunque un buon compromesso, anche se contaminato da ingredienti italiani.

Non le chiameremo “takoyaki”, quindi, ma semplicemente “polpette di polpo”… assicurandovi che saranno buonissime come le originali!

Polpette di polpo_soffio di zefiroIngredienti
(dosi per 4 persone)
1 polpo,
1 uovo,
2 cucchiaini di zenzero fresco grattugiato,
pan grattato (q.b.),
sale (q.b),
prezzemolo

Procedimento
Mettete il polpo a bollire in pochissima acqua (il polpo ne rilascerà da solo) e, per fare in modo che sia tenero, cuocetelo per 40 minuti per ogni kg del suo peso, una volta finito il tempo lasciatelo freddare nella sua stessa acqua.

Quando il polpo sarà freddo prendetelo e tagliatelo in cubetti (più piccoli che riuscite), poi metteteli in una ciotola bella larga e rompeteci l’uovo, mescolate e aggiungete il prezzemolo e lo zenzero tritati.

Cominciate ad aggiungere il pan grattato mano a mano che mescolate, finché il composto non avrà una consistenza abbastanza asciutta da poterlo modellare.

Fate le polpette e, mano a mano che le arrotolate, passatele in un piatto in cui avrete versato parte del pan grattato.

A questo punto ponete le polpette in una teglia, bagnatele con un filo d’olio mettete in forno pre-riscaldato e ventilato a 180° per una ventina di minuti.

A fine cottura salatele a piacere e servite!

Autore: Veronica e Carlo
Blog: Il Soffio di Zefiro