Supplì al telefono con mozzarella e Strolghino al tartufo nero Clai

I supplì sono una specialità tipica della tradizione romana. Ma perché “al telefono”? Il loro nome lo devono al fatto che, quando si aprono in due con le mani, la mozzarella contenuta all’interno fila e tiene unite le due parti, ricordando appunto il cavo della cornetta del telefono.

Uno dei segreti per avere degli ottimi supplì al telefono è la frittura che deve essere fatta in olio bollente a 180°,  ma non prolungata per evitare l’assorbimento di troppo olio.

I supplì al telefono possono essere serviti come antipasto, in un buffet, e ovviamente vanno mangiati caldi, altrimenti non si ottiene più l’effetto filante!

Per renderli ancora più gustosi, ho pensato di aggiungere ai miei supplì lo Strolghino al tartufo nero di Clai Salumi.

Clai, il noto salumificio di Imola, ha avuto la genialata di preparare questo tipico salame emiliano dal sapore delicato, con il tartufo nero estivo, ottenendo uno strolghino, dal gusto e dal sapore interessante, raffinato e ricercato!

Lo Strolghino al tartufo nero, così come tutti i prodotti a marchio Clai, è facilmente reperibile da nord a sud: lo trovi in macelleria, in gastronomia… e anche al supermercato!

È prodotto con carni esclusivamente italiane ed è senza glutine e privo di latte e derivati.

supplì al telefono con strolghino Clai al tartufo nero ClaiIngredienti
(dosi per 4 persone)
250 g di riso Arborio
70 g di Strolghino al tartufo Clai
1/2 cipolla
1 noce di burro
100 gr di parmigiano grattugiato
1 mozzarella
2 uova
pangrattato q.b.
passata di pomodoro q.b.
olio extravergine d’oliva q.b.
brodo di carne q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

Procedimento
In un tegame antiaderente fate soffriggere la cipolla finemente affettata nell’olio. Quando sarà rosolata, aggiungete nel tegame la passata di pomodoro e fatela cuocere a fiamma bassa per almeno 20 minuti.

Trascorso il tempo, mettete il riso nel tegame, fatelo insaporire e proseguite la cottura aggiungendo, man mano che serve, il brodo caldo.

Quando il riso è “al dente”, mettete il burro e il parmigiano nel tegame, amalgamate bene il tutto e fate raffreddare.

Una volta freddo, aggiungete al riso lo Strolghino al tartufo tritato. Amalgamatelo bene, poi mettete una cucchiaiata di riso sulla mano, all’interno metto un paio di pezzetti di mozzarella, richiudetelo dandogli la forma di una polpetta allungata.

Passate le “polpette di riso” prima nell’uovo sbattuto, poi nel pangrattato e friggetele in abbondante olio bollente.

Quando i supplì saranno ben dorati, asciugateli appoggiandoli su carta assorbente e serviteli ben caldi e filanti.

Autore: Laura Ghezzi
Blog: Cucinare per passione


Clai S.c.a.
via Gambellara  62/a
Sasso Morelli
Imola (BO)