ZUPPA NATALIZIA DI CECI E PATATE DOLCI

Sotto le Feste natalizie è tradizione in tutta Italia, oramai, mangiare e degustare legumi di ogni tipo, come per simboleggiare la ricchezza che si spera troveremo nell’anno che verrà. Mentre a Capodanno siamo soliti consumale le tradizionali lenticchie con cotechino e zampone, la sera della Vigilia di Natale, nella nostra famiglia, mangiamo piatti a base di pesce e l’immancabile zuppa ceci.
Abbiamo però deciso di cambiare un pochino la ricetta tradizionale, aggiungendo a questa la patata dolce americana.

Ecco come preparare la nostra zuppa:

zuppa natalizia di ceci e patateIngredienti
500 g di ceci
1 patata dolce grande
2 patate classiche di medie dimensioni
5 spicchi di aglio
3 rametti di rosmarino
1 cucchiaino abbondante di paprika affumicata
½ cucchiaino di paprika dolce
½ cucchiaino di peperoncino
1 manciata di sale grosso
½ bicchiere di vino
acqua q.b.
olio extravergine di oliva q.b.

Procedimento
Per preparare questa ricetta dovrete lasciare i ceci a bagno in abbondante acqua per almeno 12 ore. Trascorso questo periodo, passate alla cottura.
Per agevolare questo processo, noi utilizziamo la pentola a pressione, in questa maniera: in una pentola a pressione abbastanza capiente versate un filo di olio; schiacciate l’aglio, lasciandolo intero, sciacquate i rametti di rosmarino, versate aglio e rosmarino nell’olio all’interno della pentola.

Nel frattempo, pelate la patata dolce e quelle tradizionali, riducetele a cubetti e versateli nella pentola.
Scolate allora i ceci precedentemente ammollati e versateli nella pentola.
Sfumate il tutto con il mezzo bicchiere di vino. Aggiungete allora una manciata di sale grosso, il peperoncino e la paprika dolce e affumicata.
Coprite il tutto con l’acqua e chiudete la pentola a pressione.

Dal momento del fischio, lasciate cuocere per altri 40 minuti: questo permetterà alle patate non solo di cuocere, ma anche di diventare una polpa che si amalgamerà con il sughetto che risulterà dalla cottura.
Servite ancora calda, magari con qualche crostino di pane o con olio extravergine d’oliva o con olio al peperoncino che i vostri commensali potranno aggiungere a piacere.

Autori: Veronica e Carlo
Blog: Il Soffio di Zefiro