Anastasia Grimaldi: QUALCHE GIORNO DI DIETA DETOX PER AFFRONTARE LA PRIMAVERA E RIMETTERSI IN FORMA

La primavera è la stagione detox per eccellenza, legata al risveglio e alla rinascita, così come per la natura, vale anche per il nostro corpo, che dopo un lungo inverno si prepara ad affrontare nuovamente il caldo in arrivo, e ha bisogno di un po’ di attenzione in più da parte nostra, per liberarsi di tutte le tossine accumulate nei periodi freddi, in cui generalmente si fa meno attività fisica e si mangiano cibi più calorici per compensare il dispendio energetico legato alle basse temperature.

Insomma occorre rimettersi in forma, per scoprirsi gradualmente e donare al nostro corpo nuova luce e splendore. Come sempre ci viene in aiuto Madre Natura a patto di conoscere le proprietà dei cibi che la Primavera ci regala in questo periodo dell’anno. Oggi vedremo in particolare quali sono i cibi da preferire per eliminare la ritenzione di liquidi in eccesso nel corpo e con essi tutte le scorie e le tossine accumulatesi e vedremo di capire anche il perché.

Prima cosa molto importante da sapere: l’accumulo di liquidi negli spazi intracellulari, la cosiddetta ritenzione idrica, è causata non solo da uno scarso apporto di liquidi nella dieta, ma anche da un regime calorico con eccesso di sale e troppe proteine, ma anche zuccheri semplici, che provocano gonfiore e gli antiestetici effetti della cellulite, che affligge il 30% circa della popolazione femminile e peggiora, per colpa degli estrogeni, durante il ciclo.

Per ovviare a tutto questo, si può iniziare sottoponendo il corpo a qualche giorno di restrizione calorica, evitando cibi raffinati, dolci, insaccati, alcolici, caffè, cioccolato e fumo di sigaretta, facendo invece abbondante scorta di frutta e verdura fresche biologiche e di stagione. Intanto occorre iniziare ad eliminare il sale aggiunto nei cibi e poi correggere l’apporto idrico.

Prima regola: occorre un corretto apporto di liquidi, come già precedentemente accennato in questo articolo, è essenziale per raggiungere l’obiettivo di detossificare il nostro organismo. I reni infatti sono i nostri organi emuntori, ovvero le centraline che filtrano il sangue, eliminandone tutte le impurità che vengono raccolte dalle cellule del corpo e poi allontanate attraverso le urine. Tuttavia meno liquidi i reni trovano in circolo e più faticoso sarà il loro lavoro! Tutte le nostre cellule sono infatti immerse in un liquido detto liquido interstiziale, in cui sono presenti moltissime molecole, tra cui sostanze nutrienti e benefiche, ma anche tossine, che devono essere eliminate, perché se accumulate in eccesso, creano danni all’organismo. Lo scambio tra i liquidi extracellulari, la linfa che li raccoglie ed il sangue è un sistema molto complesso, ma semplificando molto, possiamo immaginare che cercando di “diluire” le nostre tossine, aiutiamo il corpo ad eliminarle con più facilità, evitandone il loro dannoso ristagno attorno alle cellule del corpo.

Beviamo dunque se non vogliamo affaticare i nostri reni. E’ molto importante bere molto, non solo l’acqua però, ma ad esempio il the verde un attimo alleato non solo per aumentare la diuresi, ma per il suo prezioso apporto di antiossidanti e sali minerali. Perfetti anche gli estratti di frutta e verdura, meglio se assunti a digiuno o come spezza fame. La verdura poi andrebbe consumata preferibilmente fresca e cruda. Il finocchio, il tarassaco gli asparagi, la lattuga, sono tutti ottimi ortaggi primaverili depurativi, in grado di contrastare la ritenzione ed aumentare la diuresi, favorendo quindi l’eliminazione delle tossine accumulate in eccesso. Anche il gambo di ananas è molto indicato e noto per le sue proprietà diuretiche, nel gambo infatti è molto elevato il contenuto di bromelina (un enzima in grado di digerire le proteine) con proprietà digestive, ma anche antinfiammatorie (l’AnanaseÒ ad esempio è un farmaco prodotto chimicamente sfruttando proprio questa naturale proprietà dell’ananas!)

Non bisogna poi dimenticare gli effetti benefici di lunghe passeggiate all’aperto, effetti positivi non solo per il fisico, che riattivando il circolo venoso aiutano il drenaggio linfatico e quindi promuovono l’eliminazione delle tossine e dei liquidi in eccesso, ma anche per i suoi positivi effetti sul buonumore. La luce infatti e il contatto con la natura, stimolano la produzione degli ormoni (melatonina ed endorfine) in grado di attivare positivamente tutte le funzioni corporee!

Benvenuta dunque primavera, accogliamola con una bella sferzata al metabolismo, predisponendo il corpo ad una sana alimentazione e a quei piccoli cambiamenti quotidiani, che faranno la differenza sul nostro benessere e sull’attività fisica: facciamo le scale invece di prendere l’ascensore, usiamo i mezzi pubblici invece dell’automobile e magari due passi a piedi appena possiamo e un bel pic-nic sui prati all’aria aperta o una rigenerante passeggiata nei boschi ne guadagneremo in salute e buonumore!

Anastasia Grimaldi
Blog: Any Secret