LASAGNE DI PESCE

Per la vigilia di Natale, nella nostra famiglia, si mangia un menù di pesce. Insomma, spesso di “magro” non ha niente, ma la tradizione di non mangiare carne è ancora ferrea.
Abbiamo allora immaginato una lasagna di pesce, da servire come primo piatto, ed il risultato è stato molto apprezzato dai nostri commensali.
Ci vuole tempo, non lo neghiamo, ma è una ricetta facile da svolgere se si seguono bene i singoli passi. Le nostre lasagne di pesce sono un colpo assicurato.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Ingredienti
(dosi per 16 persone circa)
1/2 kg di mazzancolle
2 kg di cozze
1 kg di vongole
1/2 kg di gamberi rossi
250 gr di cannocchie
250 gr di granchietti da sugo
8 spicchi di aglio
olio
500 gr di polpa di pomodoro a pezzi
250 ml di passata
besciamella (circa un litro)
pasta all’uovo (1kg di sfoglie)
prezzemolo
sale e pepe q.b.
un bicchiere di vino bianco

Procedimento
Iniziate spurgando cozze e vongole con acqua e sale grosso. Una volta pulite, iniziate a farle bollire in quest’ordine: prima le cozze, poi le vongole, le mazzancolle ed in ultimo i gamberi rossi. Sgusciate ogni pesce, tenendo solo qualche testa di gamberi e mazzancolle (serviranno per insaporire il sugo). Tritate il pesce sgusciato e privato dalle bucce in modo da avere un trito misto del pesce. mettete a dorare in una pentola l’aglio in un po’ d’olio, aggiungete le cannocchie e i granchi da sugo. Aggiungete allora il trito misto di pesce e versate il vino bianco, lasciando sfumare. Aggiungete la polpa di pomodoro a pezzi e le teste del pesce. Lasciate andare finchè non bolle, girando molto spesso il sugo. Aggiungete allora la passata, un bicchiere d’acqua e aggiustate di sale e pepe. Continuare a fuoco basso e lasciar sobbollire per una mezz’ora circa. Una volta che il sugo è pronto, togliete le teste, i granchetti e le cannocchie che avranno lasciato il loro sapore e che potrete mangiare a parte o usare per decorare la portata. Preparate allora il piano di lavoro per le lasagne. Stendete una mestolata di sugo, e coprite con una striscia di sfoglie lesse ed asciugate in un canovaccio.Coprite con uno strato di sugo mescolato ad un po’ di besciamella, e ripetere fino a raggiungere l’altezza desiderata.

Autori: Veronica e Carlo
Blog: Il Soffio di Zefiro