CRESCIOLE DI POLENTA

Le frittelline di polenta risvegliano in noi grandi ricordi della nostra infanzia, quando la nonna faceva queste frittelle con la polenta avanzata dal pranzo del giorno, che chiamavamo “cresce” o “cresciole”.
Ottima come ricetta di recupero, ma non molto light, le cresciole faranno innamorare grandi e piccini.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Ingredienti
Polenta avanzata
Farina q.b. (circa 200 gr)
1 bustina di lievito per dolci
zucchero
olio di semi

Procedimento
Prendete una spianatoia di legno e cospargetela di farina. Prendete la polenta e tagliatela a scacchi. Aggiungete farina e lievito ed iniziate ad impastare finchè il composto non sarà ben compatto e liscio. Se dovesse sembrare troppo molle, aggiungete altra farina secondo necessità.
Iniziate allora a formare tutte palline con questo impasto più o meno della stessa dimensione.
Con un mattarello, schiacciate queste palline finché non diventeranno delle sottilissime sfoglie rotonde. Ricorrete alla fantasia, se vi piace potete usare degli stampini da biscotti per dare loro una forma divertente. Bucate la loro superficie con i rebbi di una forchetta in più punti.
Iniziare poi ad accendere la pentola contenente l’olio per frittura e una volta ben caldo, cuocete una ad una queste frittelle.
Una volta estratte dall’olio, poggiatele su carta assorbente e cospargetele con lo zucchero semolato.
Mangiate calde sono davvero celestiali!

Autori: Veronica e Carlo
Blog: Il Soffio di Zefiro